marketing per il vino

Mai come nello scenario attuale la digitalizzazione si è dimostrata fondamentale per le aziende: ecco perché anche il marketing per il vino deve evolversi.

Il mercato del vino è attualmente diviso in due: aziende che hanno subito perdite enormi perché rifornivano esclusivamente il settore horeca, mentre le piccole e medie cantine che hanno puntato sulla digitalizzazione e l’e-commerce ne stanno raccogliendo i frutti.

Questo fa capire quanto il digital marketing per il vino sia ormai un presupposto per poter attraversare in modo vincente la crisi in atto.

marketing per il vino

Marketing per il vino: situazione attuale

Il mercato del vino in Italia e lo sbocco di molte aziende vitivinicole italiane è molto variegato con sostanziali differenze in termini di:

  • Incidenza delle esportazioni
  • Vendita di vino in bottiglia
  • Presenza nella Grande Distribuzione
  • Rapporti con distributori e grossisti
  • Stategia di canale
  • Storia di vendita telefonica o porta a porta
  • Strutture dedicate alla promozione enogastronomica in cantina con vendita diretta

La storia del marketing del vino è costruita su opportunità e modelli tradizionali basati su premi e riconoscimenti, stampa specializzata e PR con la crescita negli ultimi anno del modello ricettivo.

La presenza digitale varia da attore ad attore, con siti vetrina che talvolta abbozzano tentativi di e-commerce.

Il 2020 rappresenta per il mondo del vino un momento di grande discontinuità o almeno un momento di pesante incertezza, a causa di:

  1. Diffusione del Covid-19 con minaccia rispetto ai tradizionali canali di distribuzione all’estero (Horeca  e consumo al calice, ecc.)
  2. Incertezza relativa alla ripresa dei consumi al ristorante e per aperitivo
  3. Difficoltà a sviluppare legami con la GDO per costi, volumi, etc.

Tutti i produttori hanno la necessità di operare un’attenta riflessione sulla situazione attuale, le problematiche che ha portato alla luce e il loro riverbero sul 2021.

In questo contesto, l’analisi attenta delle leve di marketing e un utilizzo più evoluto del digitale diventano un elemento fondamentale per mettere in sicurezza il futuro e trovare nuovi sbocchi diretti al consumatore.

marketing per il vino

Zero Pixel per le aziende vitivinicole

Il percorso virtuoso per meglio affrontare la situazione contingente può prevedere:

  • Check-up commerciale
    • Canali attuali 
    • Analisi SWOT 
    • Analisi critica delle leve di marketing utilizzate
    • Diagnosi problematiche
  • Condivisione di un Business Plan e individuazione aree di azione
    • Definizione scopo e obbiettivi
    • Restyling immagine
    • Pianificazione eventi
    • Sito web
    • E-commerce
    • Campagne social
    • PR e ufficio stampa

Il supporto Zero Pixel può interessare una o più aree del percorso e in particolare l’area digital, prestando attenzione al fatto che la realizzazione dell’e-commerce è solo la punta dell’iceberg delle varie attività che sono previste nella realizzazione di un’attività online.

L’esperienza Zero Pixel rafforza i clienti nel:

  • Comprendere e progettare
  • Definire l’offerta
  • Progettare e gestire i contenuti
  • Sviluppare fatturato

Per un veloce check-up e feedback sulla vostra attuale presenza online, compilate il nostro form cliccando qui!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *