Food Photography: come fotografare il cibo e valorizzare i piatti di un ristorante

Chi ha un ristorante, soprattutto se propone una cucina ricercata o di lusso, sa che la cura dei dettagli, dell’impiattamento, l’abbinamento dei colori e delle consistenze, sono elementi fondamentali dell’esperienza che l’avventore vive e ricerca una volta varcate le porte del locale.

Ma qual è il modo migliore per far capire anche all’esterno la dedizione dello chef e comunicare un mondo sensoriale come quello dei profumi e dei gusti?

È una sfida difficile, ma possiamo vincerla attraverso un altro senso, la vista.

Una bella immagine del piatto finito, bilanciata nei colori, ricercata nell’inquadratura può indubbiamente stimolare la fantasia del fruitore che, cercando informazioni sul sito web o imbattendosi nella pagina social, si ritrova a vivere una parte dell’esperienza del ristorante, scoprendo anche la voglia di provare  integralmente l’emozione di gustare un piatto così bello e, perché no, fotografarlo a sua volta!

La capacità di un fotografo fa si che questo meccanismo possa concretizzarsi, vi porto un esempio: nel mio studio c’è una bella fotografia di un piatto in formato 70x100cm,  bene, molti clienti entrando e vedendola mi dicono: “quella foto mi fa venir fame!”.

Quella fotografia, quel momento di un’esperienza che sta per essere vissuta, ogni volta che qualcuno la vede raggiunge il suo scopo: evocare un desiderio. 

Se fossi un ristoratore avrei venduto il piatto!

Ogni scatto, ogni pubblicazione è il frutto di un lavoro che si fa in due, da una parte l’abilità ed il talento del cuoco, dall’altra la sensibilità ed il “mestiere” del fotografo. Da questa sinergia nasce la comunicazione efficace per immagini di un ristorante.

Vediamo com’è il dietro le quinte di questo lavoro partendo dallo shooting

Prima di iniziare uno shooting gli attori coinvolti (il proprietario, lo chef, chi segue il marketing ed il fotografo) devono fare un briefing per decidere alcune opzioni, come ad esempio il colore del fondo (chiaro, scuro o altro) o  se il patto dovrà essere  ambientato o meno ed in che modalità. In questo caso specifico verranno posizionati degli accessori e degli ingredienti da utilizzare come contorno ed arricchimento.

Durante lo shooting del piatto è buona norma chiedere almeno uno scatto a 45°,  uno scatto dall’alto ed una foto ravvicinata, per avere più opzioni per i vari usi che potrebbero essere fatti. 

Se è vero infatti che i social sono una parte fondamentale della visibilità è altresì vero che le pubblicità tradizionali rivestono ancora un ruolo importante da sfruttare con formati ed estetiche differenti.

 Risulta quindi particolarmente utile scattare qualche immagine in più quando allestito il set per la sessione fotografica.

Vuoi vedere alcuni scatti realizzati da noi?

Noi di Zero Pixel realizziamo immagini professionali per la tua attività. Per saperne di più scrivici a info@zeropixel.it!

Cristian Umili
Cristian Umili
Articoli: 19