virale

Chi volesse capire come far diventare virale un contenuto sa che la probabilità di riuscirci è tendente allo zero. Non importa quali siano le risorse a disposizione, solo uno su mille ce la fa.

Cosa significa contenuto virale?

Virale significa che una notizia, un’immagine o un video sono diventati incredibilmente popolari su Internet in poco tempo, essendo visti da decine di migliaia di persone. Di solito i contenuti virali hanno una vita breve, di cui si potrebbe parlare solo per giorni, settimane o al massimo per pochi mesi.

Le 7 regole di base per creare contenuti virali

  1. Concentrarsi su contenuti originali e di alta qualità
  2. Conoscere il proprio pubblico
  3. Collaborare con influencer
  4. Ottenere ripubblicazioni
  5. Raccontare una storia interessante
  6. Essere brevi e chiari
  7. Utilizzare un contenuto interattivo
  8. Sperare nel fattore ‘k

Le emozioni su cui fare leva sono sempre le stesse: gioia, fiducia, paura, sorpresa, tristezza, anticipazione, rabbia e disgusto.

Un case history di contenuto virale: il videogioco di Lupo

+20 milioni

lupo daturi

Lupo, un ragazzo di 9 anni appassionato di tecnologia, durante il lockdown ha programmato un gioco per sconfiggere virtualmente il COVID-19 al comando della navicella CERBA-20. Ha creato un video tutorial che ha pubblicato sul suo canale YouTube ‘LUPOVERO’. Il videogioco è stato programmato da Lupo tramite Scratch con un format semplice: un giocatore siede sulla sedia del capitano dell’astronave Cerba-20. Lo scopo del gioco è che il giocatore distrugga il nemico COVID-19 con raggi laser, missili e mine.

cerba

La notizia ha fatto il giro del web e in poche ore Lupo si è trovato proiettato sui giornali, in radio e in televisione visto da oltre 20 milioni di persone.

Lupo ha trovato l’ispirazione per il nome del gioco dalla società Cerba HealthCare, che studia soluzioni di prevenzione per COVID-19.

Un tutorial è disponibile sul canale Youtube di Lupo: YouTube. Per altre informazioni: link

lupo daturi

Contattaci per informazioni!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *