L’importanza delle keyword per farsi trovare online

Nel content marketing finalizzato alla scalata sui motori di ricerca (SEO) e con l’arrivo dell’intelligenza artificiale è giusto chiedersi se le parole chiave -keyword- rivestano ancora un ruolo importante.

Data la crescente importanza della ricerca semantica, dei dispositivi vocali intelligenti e degli sviluppi negli algoritmi dei motori di ricerca, è più che legittimo porsi questa domanda a cui rispondiamo subito: si, le keyword sono ancora importantissime e devono essere analizzate con cura e utilizzate con criterio.

Una breve evoluzione dell’uso delle keyword

Fino al 2011 era tutto molto facile e le pagine web venivano riempite di parole chiave, principali e ipotetiche varianti più o meno sensate. Google pescava tutto e non era sempre in grado di filtrare i contenuti sani, distinguendoli dalla fuffa.

Nel 2011 arriva però il Panda Update, un filtro che Google applica periodicamente per ridurre la visibilità dei siti web di bassa qualità, causando un significativo peggioramento delle loro posizioni nei risultati di ricerca.

Questo aggiornamento, prendendo di mira i siti di scarsa qualità e le pagine con contenuti di valore limitato o nullo, relega le pagine ipersature di parole chiave ai bassi livelli dei risultati di ricerca in modo che vengano privilegiate quelle di valore.

Avvicinandoci ad oggi, l’ascesa della ricerca vocale e i progressi nell’intelligenza artificiale hanno accentuato l’importanza delle parole chiave e dell’intento di ricerca. La scrittura di contenuti per scopi SEO è divenuta un’arte specializzata che richiede competenze particolari, voglia di lavorare e capacità di analisi.
Oggi, il contenuto web deve essere perfettamente allineato con le ricerche espresse in linguaggio naturale e deve essere il più utile possibile scritto per gli utenti (e non pensavo per motori di ricerca da fregare). ChatGPT e gli altri strumenti di intelligenza artificiale forniscono un aiuto ma il lavoro umano resta il punto più importante di questa attività, la scrittura naturale.

importanza delle keyword

L’importanza delle parole chiave nei contenuti

Le parole chiave rimangono ancora fondamentali per una strategia di SEO efficace.
Se nei contenuti non si includono gruppi di parole chiave rilevanti e con un alto volume di ricerca è molto difficile essere trovati attraverso le ricerche su Google soprattutto dove la competizione è elevata.
Il contenuto del sito web svolge un ruolo cruciale nel meccanismo che porta a convertire i visitatori in potenziali clienti; quindi, anche oggi è essenziale per la visibilità organica (ovvero naturale, non a pagamento) inserire termini che il pubblico di riferimento sta digitando sui motori di ricerca.

Condurre una ricerca completa sulle parole chiave è fondamentale per scoprire esattamente quali siano questi termini.

Quindi, quando si tratta di creare contenuti, vanno tenuti a mente due elementi chiave: rilevanza e intento dell’utente.
Il contenuto deve utilizzare quelle parole chiave che non solo soddisfino l’intento di ricerca dell’utente, ma che siano anche pertinenti al prodotto o servizio offerto.

Questo da un lato renderà felici gli utenti che troveranno quello che stanno cercando e dall’altro aiuterà Google a comprendere il contenuto e posizionarlo in modo appropriato nella classifica dei risultati (SERP).
Quando fatto correttamente, questo porterà una maggiore visibilità organica = traffico al sito = potenziali contatti e clienti.

Questo non solo migliora l’esperienza degli utenti sul sito, ma aumenta anche la visibilità nei motori di ricerca, riduce il tasso di rimbalzo e aumenta le conversioni, contribuendo complessivamente al successo della tua strategia di marketing online. In pratica, porta più contatti utili.

Google predilige sempre di più il contenuto orientato all’utente e privilegia i contenuti scritti per gli utenti piuttosto che quelli pensati per i motori di ricerca.

Benefici di contenuti scritti per gli utenti

L’importanza di rilevanza e intento dell’utente delle parole chiave nella SEO è fondamentale per il successo di una strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca.

Migliora l’esperienza dell’utente

La SEO moderna è fortemente orientata all’utente. Quando le parole chiave utilizzate nei contenuti sono pertinenti all’argomento trattato e all’intento di ricerca dell’utente, l’utente ha un’esperienza più positiva. Questo aumenta la probabilità che rimanga sul sito più a lungo ed esplori altre pagine.
Questi sono fattori che i motori di ricerca considerano quando valutano la qualità del sito Internet.

Aumenta la rilevanza dei risultati di ricerca

I motori di ricerca sono sempre più sofisticati nel comprendere l’intento di ricerca degli utenti. Quando il contenuto è allineato con l’intento dell’utente, è più probabile che venga mostrato nei risultati di ricerca. Questo significa che le persone che cercano informazioni o prodotti correlati a ciò che viene offerto avranno maggiori probabilità di trovare il sito su cui stiamo lavorando.

Riduce il tasso di rimbalzo

Se i visitatori arrivano al sito e scoprono che il contenuto non è pertinente o non soddisfa il loro intento di ricerca, è probabile che lo lascino rapidamente, aumentando il bounce rate -frequenza di rimbalzo- calcolato quando qualcuno visita una pagina del sito web e la abbandona senza compiere alcuna azione.

Questo può avere un impatto negativo sul posizionamento nei risultati di ricerca. D’altro canto, quando il contenuto è rilevante e soddisfa l’intento dell’utente, le persone rimangono più a lungo e interagiscono maggiormente con il sito, riducendo il tasso di rimbalzo.

Aumenta le conversioni

Se il contenuto è allineato con l’intento dell’utente e fornisce risposte o soluzioni pertinenti, si hanno maggiori probabilità di convertire i visitatori in clienti o azioni desiderate. Ad esempio, se un utente cerca “avvocato per separazione a Milano” e il sito offre informazioni utili e chiare, è più probabile che quell’utente compia un’azione desiderata sul sito.

Tre consigli per utilizzare efficacemente le keyword oggi

Anche in questo caso, come in generale, nella SEO non ci sono scorciatoie (vd SEO, dovete sudarvelo) e alla base di tutto, prima di produrre contenuti, è fondamentale un grosso di sviluppo/revisione tecnica del sito.

Alcuni consigli

  1. Studiare le parole chiave a coda lunga e orientate all’utente da utilizzare nel testo.
  2. Utilizzare i sinonimi e i termini correlati per ampliare la portata del contenuto, raggiungere un pubblico maggiore e ottimizzare la pertinenza semantica. Le variazioni delle parole chiave e i termini correlati sono fondamentali.
  3. Analizzare le parole chiave dei concorrenti per ottenere spunti per lo stesso testo, identificare eventuali lacune nel contenuto e perfezionare la strategia SEO.
Marco Daturi
Marco Daturi
Articoli: 80