fotografie evocative

Cosa sono le fotografie evocative? Come si realizzano? Ecco degli esempi concreti di come la fotografia emozionale può essere utilizzata nella pubblicità.

Fotografie evocative e pubblicità

Quando si pensa alla comunicazione pubblicitaria, ci si focalizza sul prodotto e a volte ci si scorda di far trasparire quelli che sono i valori dell’azienda produttrice, oppure valori e mood collegati al prodotto o al brand. Si lascia magari veicolare alle sole parole questi concetti, non pensando che un’immagine può farlo in modo più impattante, dando ancora più valore alle parole.

La creazione di questo tipo di immagini richiede una preparazione che parte dall’idea dell’immagine alla sua organizzazione e creazione. In pratica, la fotografia è il punto di arrivo di un cammino più o meno lungo.

Spesso si vedono questo tipo di fotografie evocative nelle pubblicità di profumi o di automobili. Ma possiamo usare la stesso tipo di immagini anche per altre categorie di prodotti o di brand, a volte anche uscendo dagli schemi, usando un soggetto del tutto inusuale come ad esempio un cane oppure creare un set in un ambiente strano come quello subacqueo.

Esempi di fotografie evocative

Qui sotto abbiamo due pubblicità dove la fotografia che emoziona e che veicola il valore del prodotto occupa uno spazio maggiore del prodotto stesso. In quella di J’adore si sottolinea la femminilità dolce e ammaliante, mentre quella di Hugo Boss si sottolinea la mascolinità elegante e irresistibile.

fotografie evocative j'adore dior

fotografie evocative hugo boss

Però possiamo stupire il consumatore spiazzandolo e creando immagini forti e inusuali: ad esempio, cani e colori vivaci per veicolare messaggi di forza e potenza, oppure ambientare le foto in un ambiente acquatico per dare un senso di pace e rilassatezza.

fotografie evocative cane

fotografie evocative cane

fotografie evocative underwater

fotografie evocative underwater

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *