Oggi sono moltissimi gli strumenti per poter lavorare a distanza, da casa o da dove si vuole. Ne consigliamo 3 tra quelli che utilizziamo di più: Google Meet, Webinarjam, Skype.

Sono 3 tool molto diversi tra loro, con scopi e funzionalità diversi: Meet per le riunioni, WebinarJam per i seminari online e Skype per chat e videochiamate.

Per poterli usare bastano un computer con videocamera e microfono oppure uno smartphone o tablet.

Google Hangouts Meet

Google Hangouts Meet è un nuovo strumento rilasciato sulla base di Hangouts, che verrà chiuso entro il 2020 e splittato in Chat e Meet.
Utilizziamo regolarmente questo nuovo strumento per le riunioni a distanza ed è sempre efficiente, fluido e semplice. Consente di fare videochiamate singole e multiple fino a 250 utenti connessi contemporaneamente.
Tra le funzionalità disponibili è molto interessante la condivisione dello schermo che permette di far vedere quanto si vuole direttamente dal proprio computer.
Meet è inoltre integrato con Google Classroom, un ottimo strumento per organizzare lezioni e corsi a distanza.
Meet funziona da pc tramite browser e da smartphone tramite app dedicata.

Per creare una videoconferenza è necessario avere un abbonamento a G Suite, al momento disponibile con 3 pacchetti da 5,3 – 10,40 o 23 euro al mese.  Link

Webinarjam

Webinarjam è una delle piattaforme più usate al mondo per i webinar ovvero i seminari online. Può gestire fino a 5000 partecipanti e, per chi riesce a coordinarli, 6 relatori in contemporanea.
Webinarjam permette di registrare e pubblicare il proprio webinar, di utilizzare chat e molti altri strumenti utili. Interessante e ben realizzata la gestione automatica degli inviti con tanto di remind via email e registrazione automatica dei partecipanti con tutte le statistiche del caso.
Molto utile anche la registrazione del webinar per una sua eventuale condivisione su YouTube.

Creare un webinar con Webinarjam è relativamente semplice se si conosce l’inglese perché in italiano non è disponibile. I 3 piani sono offerti a 499 – 699 – 999 dollari all’anno. Link

Skype – Microsoft Teams

Già ben noto per un passato come strumento di chat, ora Microsoft ha introdotto in Skype nuove funzionalità utili per il lavoro, come la condivisione schermo, la registrazione dello schermo, la doppia visualizzazione e i sottotitoli automatici. Nella versione business Skype è stato sostituito da Microsoft® Teams come soluzione per le riunioni online professionale di Microsoft.

Le versioni Skype e Teams base sono gratuite, ma si accede alle funzioni dai pacchetti Office 365 da 4,20 o 10,50 euro al mese. Link

Altri strumenti per riunioni a distanza da consigliare?

Esistono una miriade di altri strumenti gratuiti e a pagamento. Noi utilizziamo principalmente questi e ci troviamo bene.
Se ne vuoi consigliare altri, motivandoli, puoi farlo nei commenti.

strumenti per lavorare da remoto