telegram per le aziende

Oltre alle piattaforme social più congeniali a seconda del settore di appartenenza, consigliamo anche di sperimentare un canale Telegram per le aziende.

I social media e le piattaforme di messaggistica non servono solo per comunicare con familiari, amici e colleghi. Sono anche degli strumenti molto potenti per promuovere un brand o un’azienda, che sia grande o piccola.

Si possono ricevere dei feedback immediati e incrementare la fidelizzazione dei clienti. Se la maggioranza delle aziende hanno le loro pagine Facebook, account Instagram o canali YouTube, Telegram per le aziende è ancora poco utilizzato. Ti spieghiamo perché non è mai troppo tardi per creare un canale su questa popolare piattaforma di messaggistica.

Differenze tra canali e gruppi su Telegram

I canali di Telegram ti consentono di trasmettere i tuoi messaggi a un pubblico vasto. Sono strumenti di comunicazione uno-a-molti, simili a blog e mailing list. Ecco alcune importanti funzionalità dei canali di Telegram:

  • I canali possono avere un numero illimitato di follower
  • I canali possono essere pubblici, con un URL permanente
  • I canali possono essere privati, accessibili solo tramite link di invito

Queste caratteristiche rendono i canali di Telegram ideali per le aziende, per la pubblicazione di contenuti di tutti i tipi, incluse pubblicazioni di testo, immagini, video, podcast. Chi ha un’attività può utilizzare i canali privati di Telegram per recapitare le proprie newsletter, senza creare un sito o appoggiarsi a una piattaforma. Pubblicano semplicemente sul canale e i follower vedranno questi post direttamente all’interno di Telegram.

I gruppi, invece, vengono utilizzati per la costruzione delle community online. A differenza dei canali, i gruppi permettono comunicazioni molti-a-molti: tutti possono pubblicare messaggi nel gruppo e tutti gli altri lo vedranno.

Ecco le caratteristiche dei gruppi Telegram:

  • I gruppi possono avere fino a 100mila follower
  • I gruppi possono essere pubblici, con un URL permanente
  • I gruppi possono essere privati, accessibili solo tramite link di invito

Perché utilizzare un canale Telegram per le aziende?

Puoi creare un tuo canale. Usandolo, un’azienda o una persona può fornire informazioni sulla propria attività e attrarre nuovi clienti.

Il canale Telegram per le aziende è molto simile a una pagina aziendale su Facebook, ma qui il contenuto testuale ha molta più importanza. Diversamente da una semplice chat, il canale permette solo al suo proprietario di pubblicare i post e allegarvi diversi contenuti.

Esistono canali aperti e chiusi. Le informazioni postate su un canale aperto sono disponibili per ogni utente della piattaforma. Un canale chiuso è diverso, poiché i suoi contenuti sono disponibili solo per chi lo segue.

Il proprietario può invitare gli utenti sul proprio canale o generare un link tramite cui gli utenti possano unirsi al canale. I contenuti postati su un canale chiuso sono visibili solo dopo averlo seguito. Alcuni marketer chiudono i loro canali quando pubblicano dei post con promozioni, per abbassare il prezzo per i propri follower e capire quanti di loro compreranno.

Tutti i canali sono divisi in blog personali o canali a tema di persone comuni e canali di brand o media.

Canali di intrattenimento e d’informazione comuni coprono uno o più argomenti correlati. Ad esempio, novità musicali e recensioni di album musicali, vecchie foto, audiolibri, selezione di prodotti e annunci di sconti, vendita di biglietti aerei, articoli su psicologia, canali di relazione, sesso e auto-sviluppo. Potremmo continuare all’infinito. Tuttavia, ogni canale ha il suo pubblico fedele.

Se le persone comuni o i personaggi pubblici creano i propri canali personali su Telegram per esprimere le proprie opinioni e condividere i contenuti propri o presi in prestito, i canali dei brand sono completamente diversi. Sono un altro modo di comunicare con i consumatori finali, un’opportunità per essere più vicini a loro e raccontare il prodotto in modo diverso.

Ragioni per le quali i brand creano i loro canali su Telegram:

  • Notifiche istantanee agli utenti e feedback veloci.
  • Portata elevata: la percentuale media di “visualizzazione” di un post è del 60-80%. Per fare un confronto, la percentuale di “visualizzazione” della pagina di un’azienda su Facebook è circa il 10% sul numero totale dei follower.
  • Pubblicità a prezzi accessibili: se scegli l’inserzionista giusto, la conversione sarà maggiore rispetto a quella sui social media.

Gli utenti di Telegram sanno perché seguono determinati canali. Se una persona segue un canale di un brand, è già più fedele dei follower sui social media e pronta a ottenere rapidamente informazioni sull’azienda.

Quando un nuovo post viene pubblicato sul canale, il follower riceve una notifica istantanea. Nonostante sia possibile silenziare le notifiche dei canali, l’utente può vederle quando apre l’applicazione. Sono contrassegnati come messaggi non letti sulla chat.

Peculiarità di avere un canale su Telegram per le aziende: pro e contro

Prima di creare un canale e investire denaro nella sua promozione, devi rispondere a diverse domande:

1. Perché creare un canale?

Quando crei un canale Telegram, dovresti avere un obbiettivo. Dal punto di vista del business, il canale aiuta ad attirare un’altra parte di pubblico ed è un modo per incoraggiare la lealtà e creare un atteggiamento positivo nei confronti del brand.

2. Quanto tempo dovresti passare sul canale?

Quando crei un canale, ricorda che dovrai dedicarci abbastanza tempo e fornire contenuti ai tuoi follower. Più rapidamente il pubblico del canale crescerà, più tempo passerai a gestirlo, a creare contenuti unici, a comunicare con gli inserzionisti e a cercare nuove piattaforme. Un blogger può trascorrere sul canale mezz’ora al giorno o diverse ore al giorno e un po’ di tempo durante il fine settimana, mentre i post sul canale aziendale devono essere completamente supervisionati da un social media manager.

3. Cosa pubblicare?

Contenuti unici sulla tua azienda e di interesse sul tuo settore. Racconta delle storie sul tuo brand o sui dipendenti dell’azienda, usa formati diversi per i tuoi post (articoli lunghi, barzellette, messaggi, sondaggi, selezioni e così via) e guarda la reazione. Prima di iniziare, prepara un piano editoriale per le prossime settimane, se possibile.

Pro

1. Pubblico interessato

Gli utenti che si uniranno al canale sono veramente interessati ai tuoi contenuti e ne hanno bisogno. Sono fedeli ammiratori del brand e anche nuovi follower, che si sono uniti al canale per provare emozioni positive e apprendere alcune informazioni utili. I canali di Telegram sono facili da consigliare agli amici. Più i contenuti sono interessanti, più le persone impareranno su di te.

2. Feedback rapido

Se l’utente non disattiva le notifiche del canale, vedrà immediatamente una notifica quando viene pubblicato un nuovo post. La reazione dell’utente su Telegram è molto più rapida rispetto a Facebook, Instagram e altri social media.

3. Sicurezza dei dati dell’utente

Telegram è una delle piattaforme di messaggistica più sicure, in termini di sicurezza delle informazioni e privacy della corrispondenza. Ecco perché molti lo preferiscono a WhatsApp.

Contro

1. Elevata concorrenza tra canali personali e aziendali

Alcune persone usano Telegram per uno scopo specifico: “nascondersi” dalla pubblicità e dai brand, seguendo i canali su blog di cultura e personaggi pubblici. Stanno cercando contenuti “vibranti e veri”.

2. Pubblicità “frontale”

I follower di canali ben sviluppati sono già abituati a post pubblicitari di un certo tipo e non gli prestano attenzione. Ma non ci sono molte opportunità per integrare la pubblicità su Telegram per le aziende. Tuttavia, anche il prezzo per l’inserimento di messaggi pubblicitari non è così elevato, quindi è un grande vantaggio per la promozione di un canale aziendale.

3. È difficile promuovere il tuo canale aziendale se disponi di un budget pubblicitario elevato,

inclusi i guest post e i consigli degli influencer. Esistono sempre dei rischi che il canale possa “bloccarsi in un punto fisso” e smettere di ottenere nuovi follower. Questo problema può essere risolto creando contenuti di qualità elevata, che rendano le persone disposte a condividerli con i loro amici, e offrendo bonus esclusivi ai follower.

Suggerimenti sull’uso del canale

  • Condividi contenuti interessanti, di alta qualità ed esclusivi per i tuoi follower. Fatti aiutare da un copywriter per creare contenuti (e il copywriter dovrebbe essere uno specialista della promozione su Telegram per le aziende) se hai l’opportunità di farlo.
  • Assumi un designer o un illustratore per creare e adattare il tuo stile e le tue immagini. A tutti piacciono dei post ben progettati. Inoltre, il tuo canale può essere individuato molto più facilmente. E non dimenticare i tuoi sticker.
  • Presta attenzione ai blog personali su Telegram. Le persone si fidano dei consigli degli influencer. La pubblicità può essere il più nativa possibile e può essere naturalmente integrata nel contenuto del canale.

Opportunità di un canale Telegram per le aziende

Creare un canale è molto semplice: nella sezione “Chat”, cliccare l’icona “Nuovo messaggio” in alto a destra e tra le opzioni avrai “Nuovo canale”. Poi dovresti aggiungere un nome e una descrizione all’icona (logo) che verrà mostrata agli utenti. Di solito le persone aggiungono alla descrizione un link al loro sito web e/o al gestore del canale, indirizzo e-mail o link ad altri social media. In breve, queste sono le informazioni sull’azienda o sulla persona che possono essere utili per l’utente.

canale telegram

Pubblicare post su un canale è facile come inviare un messaggio a un amico. Puoi pubblicare un link, una foto, una gif o qualche altro contenuto sul canale anziché un semplice testo. I post non formattati appariranno come semplici messaggi di chat. Per rendere il tuo canale diverso dagli altri, evidenziare informazioni importanti e facilitare la lettura dei post, devi utilizzare gli strumenti di pubblicazione. Telegram dispone di strumenti per sviluppatori, sia integrati che esterni.

Esploriamo le opportunità della piattaforma disponibili per i gestori dei canali Telegram per le aziende:

1. Bot

Può essere utile per il proprietario dell’account creare il proprio bot, che sarà utile per gli utenti. Ad esempio, per una rete di negozi di alimenti sani, non solo invierebbe offerte speciali ai follower, ma offrirebbe anche l’opportunità di vedere novità di catalogo, campagne promozionali mensili, utilizzare una carta di sconto, trovare il negozio più vicino, ordinare la consegna delle merci, vedere la cronologia degli acquisti e le posizioni aperte o contattare l’assistenza.

E il bot di un canale di viaggi consentirebbe all’utente di ricevere notifiche sugli sconti sui biglietti aerei e sui viaggi last minute, senza attendere nuovi post sul canale.

2. Formattazione

Il messenger ha due tipi di formattazione che vengono utilizzati per tutti i post. Ad esempio, è necessario contrassegnare il testo in grassetto o aggiungere un collegamento a una parola o frase. Quindi, ti verrà offerto di scegliere tra Markdown e marcatura HTML.

Ecco degli esempi di marcatura durante la creazione di post:

MarkdownHTML
grassetto*grassetto*<b>grassetto</b>
corsivo_corsivo_<i>corsivo</i>
北方话[link text](http://esempio.com/url)<a href=”http://esempio.com/url”> link text</a>

Suggerimento: se non si ha familiarità con HTML, è meglio utilizzare Markdown. È semplice ed intuitivo.

3. Media

Usando il bot, puoi aggiungere foto, reazioni, sondaggi o pulsanti URL al tuo post.

  • Le reazioni sono una possibilità per dare un mi piace o un non mi piace per un post. Puoi anche reagire con una “stella”, un “fuoco” o un “broccolo”. Per essere brevi, il bot può aggiungere tutto ciò che desidera il proprietario del canale. Puoi aggiungere fino a 6 reazioni per votare per creare una cosiddetta sondaggio con emoji.
  • I sondaggi o voti sono tradizionali su Telegram e non hanno alcuna differenza rispetto a quelli su altri social media. Sono costituiti da nuove domande e opzioni multiple. Di norma, possono essere aggiunti a un post con il bot Vote (@vote).
  • I pulsanti URL consentono di aggiungere un collegamento chiaramente visibile a un sito Web. Ad esempio, a un blog, a un canale YouTube, a un micro sito web con commenti a un post o a una lettura estesa.

Su Telegram non ci sono commenti a cui siamo abituati come impostazione predefinita, ma nel 2018 alcuni sviluppatori entusiasti hanno presentato un bot che consente di aggiungere la sezione dei commenti degli utenti al canale. Il gestore dell’account decide se i commenti sono necessari o meno, a seconda del canale.

4. Articoli lunghi

La versione mobile di Telegram è integrata automaticamente in un lettore molto funzionale per contenuti esterni. Per creare da solo un buon articolo lungo non è necessario essere un blogger. Puoi utilizzare Telegra.ph, uno strumento di modifica multiuso che consente di creare un articolo completo e condividere un collegamento diretto ad esso subito dopo la sua pubblicazione.

La maggior parte delle aziende ha il blog sul proprio sito web. Il collegamento ad esso aggiunto al canale Telegram avrà un bell’aspetto anche sulla versione mobile della piattaforma e la versione desktop reindirizzerà l’utente al sito web. E questa è un’ulteriore fonte di traffico.

5. Sticker

Una delle caratteristiche che fa adorare Telegram sono gli sticker. La maggior parte di essi è creata da illustratori professionisti e si basano su diversi argomenti popolari. Ci sono pacchetti di adesivi con personaggi Marvel, il gatto Pusheen, Elon Musk e centinaia di personaggi diversi.

I pacchetti di sticker sono uno dei modi non tradizionali per aumentare la fidelizzazione al brand o attirare nuovi follower. È molto più facile creare sticker quando hai già una mascotte. Se non la possiedi, è un buon motivo per crearne una o creare sticker i basati su immagini, foto o parole associate al brand. Dovrebbero essere pertinenti, emotive e versatili: in questo caso, le persone vorranno salvarle e condividerle con i loro amici.

Come dovrebbero essere i contenuti del canale Telegram per le aziende e con quale frequenza è necessario pubblicare post?

Molti imprenditori non creano canali Telegram perché non comprendono perché possa essere utile e non sanno cosa pubblicare.

Ogni piattaforma per comunicare con gli utenti ha le sue peculiarità e Telegram non fa eccezione. Una persona deve avere un motivo per seguire il tuo canale. Di norma, le persone seguono il canale di un brand per ottenere informazioni esclusive e offerte speciali. E per risparmiare tempo. Anche gli utenti fedeli non hanno sempre il tempo di scorrere l’account Instagram del brand, controllare le e-mail e tantomeno visitare il sito web. Telegram consente di avvisare rapidamente una persona e ricordare loro che tu esisti.

La principale differenza di questa piattaforma è che bisogna concentrarsi sul contenuto del testo. L’azienda può dire tutto ciò che non è rilevante per altre piattaforme sul canale Telegram. Ad esempio, pubblicare interviste con i dipendenti, condividere link a pubblicazioni relative all’azienda, utilizzare il canale come blog, richiamando l’attenzione del lettore sul testo, non su bellissime immagini.

Pertanto, una casa editrice può parlare del dietro le quinte del processo di editing e un brand di cosmetici può pubblicare contenuti esclusivi sui suoi prodotti su Telegram. Ogni canale ha bisogno di contenuti unici che le persone vorranno condividere, indipendentemente dal campo di attività.

La frequenza di pubblicazione dipende dal contenuto che il brand desidera e può condividere con gli utenti. Non è molto diverso da un piano editoriale per i canali social. Se un’azienda pubblica quotidianamente diversi post e molte stories su Instagram, una frequenza simile di invio su Telegram non sorprenderà molto i follower. E ancora, se il contenuto viene pubblicato raramente su altre piattaforme, i post di Telegram non dovrebbero essere in contrasto con la strategia social aziendale.

Alcuni suggerimenti:

  • Non essere formale nel comunicare con i follower, se possibile. Il canale dovrebbe essere “vibrante” e il lettore dovrebbe essere trattato come un tuo amico. Dovrebbe esserci una personalità dietro ogni post, non un insieme di frasi formali standard.
  • Non essere tentato dalla tua voglia di “ricopiare” Instagram e contenuti da altri social su Telegram. Se il contenuto è lo stesso ovunque, l’utente non consiglierà di seguire il canale del brand sulla piattaforma di messaggistica. Una delle caratteristiche del canale Telegram di un brand sono le pubblicazioni anticipate dei contenuti. Ad esempio, puoi inviarli 1 ora prima di pubblicarli su altri social media.
  • Scopri quali utenti sono i tuoi destinatari e comprendi le loro esigenze. Non dimenticare di usare le reazioni come strumento per ricevere feedback.
  • Non fare molti post. Se il numero di post ammonterà a decine al giorno, stancherà i tuoi follower e il canale sarà associato allo spam. Nella migliore delle ipotesi, silenzieranno le notifiche, nel peggiore dei casi non lo seguiranno più. L’eccezione riguarda i canali di vendita e i viaggi last minute, nonché i canali di notizie e media noti. Hanno lo scopo di essere i primi a informare le persone su proficue campagne promozionali e sconti sui viaggi e raccontando loro di eventi importanti nel paese e nel mondo.

Promozione del brand su Telegram per le aziende

Quindi, hai creato il tuo canale. I contenuti possono essere i più fantastici possibile, ma nessun canale Telegram può promuoversi da solo.

L’azienda può aumentare il numero di follower tramite altri social media e il sito web. Aggiungi l’icona di Telegram insieme alle altre sul tuo sito e mostrati di tanto in tanto per far sapere ai tuoi follower che il tuo canale esiste ancora. Contenuti unici solleciteranno gli utenti a visitare e seguire il tuo canale.

La massima conversione e fidelizzazione dei follower possono essere raggiunte utilizzando la pubblicità sulla piattaforma. Gli utenti non sono sempre disposti a passare a un altro social network, quindi la maggior parte del traffico pubblicitario rimane all’interno di Telegram. Qui i creatori di canali si consigliano a vicenda ai propri follower per soldi o per baratto. È meglio promuovere un canale di un brand tramite influencer. Per evitare errori, non dimenticare di rivedere i tuoi post creati congiuntamente quando li finalizzi.

Di solito, gli influencer trattano sulla pubblicità direttamente con il proprietario del canale tramite messaggi privati. Alcune piattaforme per lavorare con i social media consentono di pianificare la cancellazione di un post dopo un tempo specifico. “L’eliminazione automatica” del post è in genere programmata per il periodo dalle 24 alle 72 ore, oppure le persone preferiscono mantenere la pubblicazione sul feed per sempre. Puoi anche fissare il tuo post sul canale. Il post fissato sarà visibile a tutti i follower del canale e sarà disponibile tramite il collegamento nella parte superiore della finestra della chat. Di solito i post di navigazione (sezioni, hashtag) o annunci importanti (vendite, corsi e così via) vengono fissati.

Molti proprietari di canali, in particolare quelli di blog personali, pubblicano link ai blog di qualcun altro previo accordo. Tuttavia, non tutte le persone accettano di pubblicare la pubblicità di altri canali sul proprio blog per non “inondare” il feed e interrompere lo stile generale.

Prima di negoziare sulla pubblicità, presta attenzione non solo al numero di follower, ma anche al numero di visualizzazioni uniche dei post sul canale che hai in mente. Prima viene pubblicato il post, più visualizzazioni ha. Ma le cifre dovrebbero essere adeguate. Se alcuni dei vecchi post hanno 10 visualizzazioni e un altro 2000, concorderai che sia un po’ strano. Se c’è un forte aumento delle visualizzazioni, questo post ha visualizzazioni false (ma può anche essere il risultato della pubblicità che si è rivelata estremamente efficace). I canali non molto popolari a volte usano questi trucchi per attirare gli inserzionisti che sono in grado di pagare. Collabora sulla promozione solo con quei proprietari di canali di cui ci si può fidare. Leggi i feedback sugli inserzionisti, ci sono particolari canali di Telegram in cui i gestori condividono la loro esperienza e danno consigli.

Conclusioni

Concludendo quanto detto sopra, daremo alcuni suggerimenti semplici e utili per coloro che stanno per creare un canale Telegram per le aziende.

  • Non creare il canale tanto per crearne uno.
  • Pubblica contenuti su argomenti che sono interessanti per i tuoi clienti.
  • Pubblica regolarmente.
  • Programma i tuoi post in anticipo.
  • Non pubblicare troppi contenuti e preferisci quelli di alta qualità.
  • Monitora i nuovi follower.
  • Assumi uno specialista per gestire il tuo canale.
  • Rimani aggiornato e tieni d’occhio i canali dei tuoi competitor.
  • Promuovi il tuo canale sugli altri social (Instagram, Facebook, blog aziendale).