ritratti aziendali

Come ci si prepara a un servizio fotografico per i ritratti aziendali? Ecco alcuni consigli da seguire per non sfigurare.

I ritratti aziendali sono molto importanti per la propria presentazione sul web e anche eventualmente sulla carta stampata, se all’interno della propria azienda viene creata una rivista con vari contenuti per i clienti.

Spesso però non si è abituati a stare davanti ad una macchina fotografica e la cosa può crearci un po’ di disagio. Con questo articolo do dei consigli su come approcciare sia a livello pratico, ma anche a livello psicologico, la sessione fotografica.

Io stesso sono una persona tendenzialmente timida, che non ama stare in mezzo ai riflettori e in passato non amavo stare dall’altro lato dell’obiettivo.

Che personalità hai?

Prima di tutto consiglio di fare un’analisi della propria personalità, così da capire se si è una persona:

  • timida e insicura
  • timida e sicura
  • sicuro di sè che non ama mettersi in mostra
  • sicuro di sè che ama essere al centro dell’attenzione

Chi è sicuro di sé non avrà titubanze davanti alla macchina fotografica, anche se non ama mettersi in mostra.

Invece una persona insicura fa fatica a trovare la postura che dia la giusta presenza scenica e spesso è una persona che cerca di avere tutto sotto controllo sul set, dalla sistemazione all’abbigliamento, dai capelli all’espressione. Ma questo comportamento porta ad una eccessiva tensione in viso, quasi da patibolo.

Se si è insicuri ci si può però lavorare, almeno per quanto riguarda uno shooting fotografico. Per prima cosa consiglio di farsi fotografare con una macchina fotografica, anche da un amico, così da allenarsi e far sì che diventi una cosa normale. Ci si accorgerà che all’inizio saremo tesi, mentre andando avanti tenderemo a rilassarci davanti all’obiettivo e di conseguenza otterremo scatti migliori di noi stessi.

Luogo dello scatto

Scattare in sala posa sicuramente o in un ambiente allestito porta sicuramente ad alzare la tensione personale, mentre farsi fare le fotografie nel proprio ufficio ci può tranquillizzare e quindi farci rilassare.

Abbigliamento per i ritratti aziendali

La scelta dell’abbigliamento è fondamentale non solo per come si vuole apparire: professionale, casual, giovanile ecc, ma anche per sentirsi a proprio agio, se vestiamo con abiti con cui ci sentiamo bene saremo più rilassati davanti all’obiettivo, se invece indossiamo un abito con cui ci sentiamo a disagio si vedrà subito nelle fotografie. Naturalmente l’abito deve anche valorizzarci e vestire bene.

ritratti aziendali
Questa immagine è stata pensata per descrivere la passione per le Harley del proprietario di questa ditta in ambito telecomunicazioni. Da qui la scelta dell’abbigliamento, della postura e dell’ambiente.

Trucco

Il trucco nelle fotografie aziendali deve esserci, ma non troppo marcato. Sono fotografie che ci presentano in ambito lavorativo, per questo si deve optare per un trucco non troppo appariscente.

Sorriso sì o no?

Un sorriso non troppo marcato genera empatia ed è consigliabile per questo genere di fotografie. Si può optare anche per una risata, ma solo se vogliamo comunicare qualcosa di specifico. Il ritratto con un’espressione seria, invece, crea una barriera ed è ottimo se si vuole comunicare sicurezza e super professionalità.

Le mani e le braccia nei ritratti aziendali

Sono la nota dolente nelle fotografie. Prima di tutto le mani devono essere sempre rilassate, con le dita leggermente piegate. Se sono dritte trasmettono rigidità. 

Stessa cosa per le braccia: cercare di tenere braccia e spalle rilassate, che non vuol dire totalmente molli e cadenti, in quanto la schiena dovrà essere dritta, ma non rigida.

Le braccia incrociate sul petto danno un senso di sicurezza. Se invece abbassiamo le braccia e mettiamo le mani in tasca o teniamo qualcosa in mano trasmettiamo un senso di apertura e amicizia.

Vuoi dei ritratti aziendali fatti da un fotografo professionista? Scopri i nostri servizi di fotografia professionale!