Connettersi per crescere: il ruolo cruciale degli eventi oggi

Nei piani di marketing un posto spesso marginale viene lasciato agli eventi dimenticando che questi giocano un ruolo cruciale nel creare connessioni autentiche in primis tra le persone, e tra i brand e i loro consumatori.
Queste iniziative che esse siano fiere, conferenze, lanci di prodotto, webinar o incontri aziendali, rappresentano una strategia fondamentale per le aziende che desiderano aumentare la visibilità del proprio marchio, rafforzare le relazioni con i clienti esistenti, fidelizzarli e attirare nuovi potenziali clienti.

Semplicemente, lo scopo primario di un evento è quello di creare le condizioni per far vivere un’esperienza autentica al pubblico, tale da stimolare associazioni mentali positive con l’impresa promotrice.

Negli ultimi anni, il panorama del marketing e della comunicazione aziendale ha subito notevoli cambiamenti legati in modo inevitabile al lungo periodo di chiusura dovuto alla pandemia. Ora che questo è solo un brutto ricordo, è ritornato il desiderio di incontrarsi, divertirsi e aggregarsi.

eventi-marketing-brand

Che ruolo hanno gli eventi nelle strategie di marketing?

Le strategie di marketing riguardano lo sviluppo di tutte quelle azioni utili all’ottenimento del risultato, che possa essere anche la presentazione di prodotti o servizi.

La strategia si occupa di realizzare azioni capaci di motivare il potenziale cliente alla fidelizzazione al brand e all’acquisto.

Gli eventi sono tutti quelle occasioni in cui l’azienda ha l’opportunità di incontrare fisicamente i propri clienti o i propri potenziali clienti, e sono, ad esempio:

  • convegni;
  • congressi;
  • convention;
  • fiere;
  • gran gala;
  • seminari;
  • workshop.

Gli eventi, come strategie di marketing, sono da considerarsi un’attività di pubbliche relazioni che a loro volta entrano a far parte dell’aspetto di promozione del marketing mix.
L’ambito della promozione ha come obiettivo quello di comunicare al cliente il prodotto nella sua completezza e i vantaggi e le caratteristiche differenzianti.

Considerando che tutte le attività di promotion del marketing mix si pongono come obiettivo risultati a medio e lungo termine (sia in termini di aumento delle vendite sia in termini di familiarità del prodotto), l’evento come strategia di marketing, invece, permette di ottenere risultati in tempi brevissimi. Può persino produrre risultati nella medesima giornata dell’evento stesso.

accordi eventi

Definire il target per gli eventi

L’evento, per avere successo, deve essere accuratamente confezionato su misura in base alle esigenze di un target molto ben definito, al fine di portare i maggiori benefici sia per l’azienda che per i clienti stessi.
Molto frequentemente le aziende realizzano prodotti con una destinazione d’impiego molto ampia e generica, in modo che il prodotto sia utilizzabile da un pubblico più vasto possibile.

Questo è un grave errore. I prodotti per tutti in realtà sono per nessuno!

È molto importante, invece, dedicare ogni prodotto ad uno specifico utilizzo e ad uno specifico target. Un target unico ed esclusivo. In questo modo il cliente si identifica pienamente nelle caratteristiche del prodotto.

Emotività degli eventi

Gli eventi che suscitano un maggior apprezzamento da parte degli ospiti devono avere almeno tre caratteristiche fondamentali:

  • risultare originali, unici ed esclusivi. Gli eventi devono risultare nuovi ed insoliti. Fondamentale è evitare situazioni stantie e omologate al passato;
  • essere target-centrici, ovvero dedicati esclusivamente al target di riferimento, con grande attenzione ad ogni dettaglio sia dal punto di vista organizzativo sia dal punto di vista umano;
  • essere emozionali, ovvero eventi che coinvolgano l’ospite su ogni piano, utilizzando immagini, suoni, profumi e luci adeguate.

Sostenibilità negli eventi: un imperativo moderno

Nell’organizzazione di eventi, la sostenibilità è diventata un aspetto sempre più critico, sia per rispondere alle crescenti aspettative del pubblico sia per ridurre l’impatto ambientale.
Pratiche sostenibili possono includere l’uso di materiali riciclabili o biodegradabili, la minimizzazione dei rifiuti attraverso il riciclo e il compostaggio, e la scelta di location che seguono politiche di sostenibilità energetica.
È inoltre importante considerare il catering sostenibile, che privilegia prodotti locali e di stagione, riducendo così l’impronta carbonica.
Inoltre, promuovere l’uso di trasporti pubblici o servizi di navetta può diminuire le emissioni legate agli spostamenti dei partecipanti.
Adottare queste pratiche non solo migliora l’immagine del brand, dimostrando un impegno concreto verso la responsabilità sociale e ambientale, ma contribuisce anche a creare eventi che sono eticamente gratificanti e rispettosi dell’ambiente.

Massimizzare l’impatto senza sforare il budget

Organizzare eventi rappresenta una sfida in termini di bilancio, specialmente per le aziende che devono bilanciare l’efficacia dell’evento con le risorse disponibili. È fondamentale che i costi di organizzazione siano in linea con le possibilità finanziarie dell’azienda, evitando spese eccessive che potrebbero mettere a rischio la sua stabilità economica. Non sempre è necessario optare per eventi grandiosi; anche un evento semplice può essere estremamente efficace. Ad esempio, una pausa caffè ben organizzata, magari arricchita da un breve intervento o una presentazione, può offrire un’ottima occasione per networking e scambio di idee in un contesto informale. Questo approccio consente di mantenere i costi contenuti, mentre si continua a favorire l’interazione diretta e la costruzione di relazioni significative.

Misurare il successo degli eventi


Analizzare il successo degli eventi è fondamentale per valutare l’efficacia delle strategie di marketing e per ottimizzare gli investimenti futuri. Non esiste una formula valida per tutti: le metriche chiave per questa valutazione possono includere il numero di partecipanti, l’engagement su social media, il feedback diretto dei partecipanti tramite sondaggi post-evento, e la conversione di lead in vendite. Altre metriche qualitative, come il sentiment dei partecipanti raccolto attraverso interviste o gruppi di discussione, possono offrire approfondimenti sulle percezioni e le emozioni suscitate dall’evento. Inoltre, l’analisi del ROI (Return on Investment) può aiutare a comprendere il valore economico generato rispetto ai costi sostenuti.

In conclusione, in un’epoca in cui il digitale domina il panorama del marketing, gli eventi rappresentano un elemento distintivo che può fare la differenza nella costruzione di relazioni durature e significative con i clienti.
Investire in eventi ben pianificati e gestiti non solo può portare a un incremento delle vendite e alla fidelizzazione del cliente, ma può anche rafforzare la reputazione del brand come leader di settore, creando un vantaggio competitivo difficile da eguagliare.

Francesca Lucchini
Francesca Lucchini
Articoli: 3