brochure zero pixel

La brochure è ancora un valido strumento di marketing?

Pubblicato il Pubblicato in Blog, Case history, Marketing

C’è un motivo per cui la brochure è stato lo strumento pubblicitario per così tanti e così a lungo. In breve, funzionano. E crediamo che abbiano ancora un ruolo importante.

Perché vale ancora la pena avere una brochure nell’era del digitale

Il primo aspetto che possiamo sottolineare riguardo la brochure è il fatto che sia qualcosa di fisico. Puoi tenerla tra le mani, passarla a un’altra persona, appenderla su una bacheca, aggiungerla a una cartella, ecc.

Si dice che siano necessari dai 5 ai 7 punti di contatto tra te e un potenziale cliente, prima che si fidi di te. La brochure è canale di comunicazione privilegiato e può essere utilizzata per trasmettere il tuo messaggio in modo rapido e chiaro.

Altre due caratteristiche sono versatilità ed economicità. Può essere stampata di innumerevoli forme e dimensioni: si va dal tradizionale pieghevole ai cataloghi dei prodotti e persino opere d’arte originali piegate in modo complicato in stile origami.

Una brochure può essere progettata per molteplici scopi, come l’invio per posta, per espositori o totem oppure come volantino. E c’è qualcosa per ogni budget; il risparmio sarà direttamente proporzionale alla tiratura, ovvero al numero di copie stampate.

Inoltre, se non è specifica per una campagna o evento, può essere utilizzata più volte, consentendoti di risparmiare sul lungo termine.

Non solo è un ottimo strumento introduttivo per il business-to-customer o B2C, ma anche una scusa per il follow-up.

Può anche funzionare di pari passo con altri strumenti, come la creazione di un collegamento tangibile alla tua presenza digitale, indirizzando i potenziali clienti sul tuo sito web o su altri tuoi canali online.

In genere, le brochure sono (o dovrebbero essere) di facile lettura e navigazione, consentendo a te e al tuo potenziale cliente di rimanere concentrato. Nessuna finestra pop-up od offerte lampeggianti che ti possono distrarre.

brochure pardgroup
Progettazione grafica con Adobe Indesign

Cosa deve contenere una brochure per essere completa?

In termini di contenuti, le tre cose principali su cui concentrarsi quando si produce la propria brochure sono la tua offerta, il tuo incentivo e il tuo invito all’azione.

Dovresti dare ai potenziali clienti qualcosa che sia rilevante e utile per loro, così come un motivo per entrare in contatto con te ora e le informazioni su come farlo. Coprendo le classiche cinque W (Who, What, Where, When, Why) + una H (How) sarà perfetta.

Dal punto di vista del design, dovrebbe essere facile da leggere, non troppo confusa e coerente con l’immagine del tuo brand o della tua azienda.

P.T. Barnum diceva: “Non esiste pubblicità negativa”. Be’, non è vero.

Devi assicurarti che la tua brochure sia senza errori, ben scritta e ben progettata. In questo modo eviterai di dare una brutta prima impressione. È meglio non stampare affatto una brochure che averne una fatta male.

Per informazioni sui nostri servizi di grafica, inviaci una mail a info@zeropixel.it!


Tra gli ultimi nostri lavori

Negli anni abbiamo realizzato decine di brochure di tutti i tipi e formati (da tradizionali 12 pagine a formati elaborati con finiture speciali).

Tra i nostri lavori recenti, abbiamo progettato e realizzato il company profile di Pardgroup, azienda leader nel Field marketing.

brochure pardgroup

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *