Digital marketing per negozi

Per anni il marketing digitale è stato attivo nel promuovere l’utilizzo degli strumenti digitali per sviluppare le vendite attraverso il web. Anche noi abbiamo seguito il trend e fatto la nostra parte elaborando un marketing mix per riportare la gente ad acquistare in negozio, sempre attraverso gli strumenti di digital marketing.

Da una recente analisi di ConfCommercio emerge che solamente un negoziante su dieci padroneggia il web in modo efficace ai fini del business. C’è molto da fare ancora.

Oggi il concorrente del fioraio in piazza non è un altro fioraio a 300 metri ma è Amazon. Lo stesso concorrente del negozio di scarpe e dell’edicola. Se il negozio di scarpe si può salvare  l’edicola è comunque destinata a chiudere entro pochi anni per altri motivi.

EFFETTO ‘ROPO’ – Research Online Purchase Offline

ropo

Quali sono i motivi per cui un consumatore prima cerca su Internet e poi acquista in negozio?

L’analisi dei motivi sono un elemento fondamentale per un negoziante: la disponibilità dei prodotti, la possibilità di vedere il prodotto prima dell’acquisto, di portare subito a casa il prodotto dopo l’acquisto, la scarsa fiducia nel marketing online e soprattutto l’apprezzamento del valore della consulenza di vendita.

Recentemente ho acquistato un drone in un negozio di Milano, pur spendendo 150 euro in più rispetto per lo stesso prodotto online. L’ho fatto e lo rifarei perché il negoziante mi ha dato un’ottima consulenza, mi ha regalato un corso online ben fatto per imparare ad utilizzarlo e mi ha permesso di spedirlo in assistenza (in Olanda!) senza pagare le spese di spedizione che sarebbero state di almeno 40-50 euro. Sono rimasto molto contento del lavoro del negozio (molto meno dell’assistenza ma questo è un altro ) e ci sono tornato per un paio di accessori. (Marco Daturi)

negozi

Funzioni del digital marketing per i negozi

Il digitale è il campo in cui si sfida oggi il mercato e solo utilizzandogli strumenti web i negozianti possono essere dove sono i clienti. I clienti sono su internet: su Google cercano un’azienda che soddisfi un loro bisogno; su Facebook recensiscono prodotti e ne parlano con altri utenti; su Instagram condividono foto, video e storie;  su YouTube imparano e si divertono; su LinkedIn si scambiano referenze e cercano un lavoro.

Se voglio incrementare le vendite il mio sito deve essere tra i primi quando viene effettuata una richiesta sui motori di ricerca.  Il 76% delle ricerche locali su Google portano in negozio in giornata e ad acquisto e quasi il 30% di queste ricerche locali effettuate da mobile si trasformeranno in un acquisto.

È un lavoro che la maggioranza dei negozianti italiani ancora non ha compreso ma che può dare loro una nuova prospettiva.

Le imprese attive sul web crescono molto più velocemente di quelle che restano fuori da Internet.

I consumatori sono stanchi di subire le informazioni e le promozioni, vogliono interagire, parlare con le persone, decidere. Il web è lo strumento che permette un dialogo veloce per costruire relazioni commerciali durature, il digitale lo strumento per comunicare in modo efficace.

Il lavoro da sviluppare viene definito in un piano di digital marketing strutturato sulla base delle risorse disponibili, economiche e professionali.

Se interessati ad approfondire scriveteci: info@zeropixel.it

Marco Daturi
Marco Daturi
Articoli: 96