acquisizione di lifebrain

Cerba HealthCare prosegue con la sua strategia di sviluppo ed è pronta ad acquisire Lifebrain in Italia e diventare il primo player del paese

Cerba HealthCare, player di riferimento internazionale nella diagnostica medica, ha avviato trattative esclusive con European Laboratory Solutions (ELS) per acquisire il 100% delle azioni di ELS, che possiede la rete Lifebrain in Italia. Al completamento di questa acquisizione, Cerba HealthCare diventerà il numero uno nel mercato della diagnostica in Italia.

Cerba Healthcare, con sede in Francia, gode di una solida posizione in Europa e in Africa grazie alle sue storiche attività nella diagnostica di laboratorio di routine ed ultra specialistica. Il Gruppo è inoltre affermato in tutto il mondo grazie alla propria esperienza negli studi clinici di convalida e ottimizzazione circa l’efficacia di nuovi trattamenti e vaccini. Oggi, Cerba HealthCare occupa un posto unico nel mercato della diagnostica, con la sua competenza medica e industriale che soddisfa le esigenze di pazienti, medici, ospedali e dell’industria farmaceutica.

In Italia, Lifebrain è un’azienda leader che può vantare un’esperienza di primo piano nell’ambito delli sviluppo per linee esterne e una forte presenza geografica con tre hub e circa 360 centri.

Questa acquisizione consentirà a Cerba HealthCare Italia di fornire ai pazienti e alla comunità medica tutta la sua competenza scientifica e l’offerta diagnostica attraverso la più grande rete di laboratori in Italia e coprire così le esigenze del maggior numero possibile di persone.

Catherine Courboillet, presidente di Cerba HealthCare, dichiara: «Con una presenza capillare in 17 delle 20 regioni italiane, questa acquisizione consentirebbe a Cerba HealthCare Italia di rafforzare la sua posizione unica nel mercato della diagnostica e di essere un punto di riferimento nell’ambito della diagnostica con servizi rivolti ai pazienti, medici e ospedali in tutto il paese. Queste trattative esclusive si inseriscono nella strategia di espansione perseguita da Cerba HealthCare nell’ultimo decennio e riflettono il desiderio del Gruppo di accelerare il proprio sviluppo e raggiungere una crescita sostenibile. Sono lieta di poter contare sui nostri principali azionisti, PSP Investments ed EQT, che stanno supportando il Gruppo in questa strategia e contribuendo a realizzare il suo pieno potenziale come leader nella diagnostica a livello europeo».

L’acquisizione sarà finanziata da una combinazione di equity e debito e si concluderà entro la fine dell’anno. È inoltre soggetta a notifiche amministrative e approvazioni regolamentari, in particolare da parte delle autorità italiane.

cerba healthcare avvia l'acquisizione di lifebrain
Stefano Massaro, CEO di Cerba HealthCare Italia

Stefano Massaro, CEO di Cerba HealthCare Italia, dichiara: «Stiamo ultimando il processo di acquisizione dell’azienda che, negli ultimi anni, si è sviluppata più velocemente di chiunque altro, attraverso una campagna formidabile di acquisizioni su tutto il territorio nazionale. Questa operazione consente a Cerba HealthCare di divenire il primo operatore presente sul territorio italiano nel settore della diagnostica di laboratorio ed ambulatoriale. Con il prezioso supporto del management di Lifebrain, saremo in grado di portare su larga scala anche in Italia, la cultura scientifica, l’attenzione al paziente e l’innovazione tecnologica che sono i pilastri su cui si fonda la storia gloriosa del gruppo Cerba, risorsa importantissima sia per i cittadini che per le Istituzioni della Sanità Pubblica».

Nell’operazione di acquisizione di Lifebrain CERBA HealthCare è stata assistita dagli advisors: BofA Securities, EY, ATK, Accenture e dagli Studi Legali OrrickSchoenherr e Latham.

libri su marketing e digitale da leggere in vacanza

Con agosto e le agognate ferie alle porte, vi consigliamo 3 libri su marketing e digitale da leggere in vacanza su argomenti interessanti.

Continua a leggere
illusiocean milano

Dal 1 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022 sarà possibile visitare la mostra IllusiOcean presso l’Università di Milano-Bicocca.

Continua a leggere
label management system kfi

Giovedì 8 luglio 2021 alle ore 10.30 si terrà il webinar gratuito di KFI sull’integrazione del Label Management System di NiceLabel con SAP.

Continua a leggere
andamento della subacquea

Si stima che fino a un paio di anni fa la subacquea italiana contasse oltre centomila appassionati attivi riferito ai soli praticanti di immersioni con bombole.
L’effetto pandemia ha avuto un impatto pesantissimo anche su questo settore e in molti hanno dovuto rinunciare ai viaggi e alle immersioni.

Abbiamo lanciato un questionario per capire da un lato l’impatto sul pubblico e dall’altro sugli operatori del settore.  Possiamo condividere le risposte aggregate sui 557 questionari ricevuti.

riduzione costi sub

Il 90% dei sub hanno risposto che torneranno in acqua quest’anno limiteranno la spesa su:

  • Viaggi 43%
  • Acquisto di attrezzatura 38%
  • Corsi 37%
  • Altro 18%
  • Immersioni 2%

Nella sostanza sembra che solo un sub su due rinuncerà ai viaggi ma sentendo i tour operator sappiamo che non sarà così, quantomeno nel breve-medio periodo.

Dal lato operatori del settore hanno risposto diving center, negozi sub, produttori, scuole sub e tour operator. Solo una minoranza di loro, per lo più centri immersione, il 20%, non prevede cali di fatturato nel 2021. La maggioranza stima invece una riduzione tra il 25 e il 50% e un altro 20% prevede un calo del fatturato che andrà oltre il 50%.

Ricordiamo alcuni dati da un precedente survey lanciata su ScubaPortal con un campione di quasi 2.000 sub. La maggioranza degli intervistati investiva molto nella propria formazione subacquea e in una piccola minoranza si fermava al primo livello (6% open), con quasi un quarto di istruttori e una buona presenza anche di guide e aiuto istruttori. Tutti risultavano attivi, con il 65% che effettuava più di 20 immersioni all’anno e solo il 10% che ne faceva meno di 5.

Circa il 70% del campione effettuava viaggi sub, con la maggioranza che li organizzava autonomamente attraverso Internet o rivolgendosi a tour operator specializzati. Un viaggio non bastava a tutti e, infatti, un quarto degli intervistati effettuava più di una vacanza sub all’anno con la meta più gettonata che risultava essere l’Egitto che precedeva le Maldive. Solo Il 30% invece si godeva le sole coste Italiane.

Uno scenario completamente cambiato che vedrà quest’anno le immersioni in Italia al primo posto.

hybrid shop lorikeet kfi

Lorikeet, nuova applicazione dell’azienda KFI, unisce il processo di acquisto digitale al punto vendita fisico, creando così un Hybrid Shop.

Continua a leggere
gadget preferiti dai nomadi digitali

Dato che lo smart working si è diffuso anche da noi, ecco i gadget preferiti dai nomadi digitali personalizzabili con logo aziendale.

Continua a leggere
acquariofilia

Il settore dell’acquariofilia contava moltissimi appassionati attivi prima della pandemia. Ma da quest’anno, tra nuovi divieti e costi importanti da sostenere, il settore ha subito una grossa battuta d’arresto.

Continua a leggere
trasporto elettrico aziendale

Conviene passare al trasporto elettrico aziendale, cambiando tutto il proprio parco macchine per essere più sostenibili?

Continua a leggere
sonnoservice cerba healthcare italia

SonnoService è il nuovo servizio offerto dai centri Cerba HealthCare Italia per la diagnosi e la cura delle apnee notturne.

Continua a leggere